/

THE BLONDS PORTA IN SCENA IL GLAM

2 mins read
Start

Una sfilata in stile Diva quella della casa di moda newyorkese The Blonds. Fondato da David e Phillippe Blond nel 2007 vanta una fama a livello mondiale. Un brand di lusso con base a New York, conosciuto per i suoi abiti ispirati al cinema, film e arte, il marchio utilizza un mix eclettico di tessuti e ha una lavorazione artigianale. Artiste di grande calibro come Jennifer Lopez, Beyonce, Nicki Minaj, Madonna, Lady Gaga e molte altre, sono solite indossare i loro abiti durante le loro esibizioni.


La parola chiave sicuramente da sottolineare è Glam. Outfit dalle linee morbide ma che marcavano perfettamente le curve delle modelle che sfilavano. Micro gonne plissettate ricoperte di strass, body in vinile e tutine trasparenti aderenti al corpo risaltavano sulla passerella ricoperte rigorosamente di brillantini, strass e gioielli. Gli accessori non sono passati in secondo piano: Stivaletti e stivali al ginocchio appariscenti e luminosi, copricapi dorati, orecchini a cerchio vistosi, mascherine per il viso e cinture con borchie, richiamando il mondo del bondage. Il make up marcato sugli occhi completava l’ opera della maison.
L’ ispirazione: mondo celestiale rivisto in chiave trasgressive.
Uno spettacolo meraviglioso a cui solitamente pochi fortunati possono assistere ma che quest’anno ha visto la partecipazione speciale di alcune persone che non fanno parte del mondo fashion ma che hanno potuto godere della sfilata da una posizione privilegiata in virtù del progetto “Priceless Cities” organizzato in collaborazione con Mastercard. Un’iniziativa commerciale che potrebbe essere il preludio a un nuovo modello di business nel mondo della moda nel quale l’ invito diretto dal designer non è necessario. Un concept nuovo improntato a un contatto più diretto con il consumatore che finora sembra aver premiato l’intuizione di Mastercard e che negli anni a venire potrebbe diventare la norma. Partecipare a sfilate esclusive seduti al fianco dei propri idoli forse da oggi non è più un sogno.

Previous Story

5 VALIDI MOTIVI PER NON SMETTERE DI CELEBRARE SAN VALENTINO.

Next Story

ALEXANDER MCQUEEN: 10 ANNI DALLA SCOMPARSA DEL GENIO RIBELLE