STONE ISLAND UNA STORIA TUTTA ITALIANA

3 mins read
Start

Dopo aver lanciato il nostro 7° contest ci sembra giusto raccontarvi la storia del brand messo in palio. Stiamo parlando di Stone Island  ovviamente! Il marchio, italiano al 100%, è nato nel 1982 a Ravarino un piccolissimo paese in provincia di Modena dall’idea di Massimo Osti.


Tutto ha inizio quando Massimo si mette a studiare i tessuti e la loro resistenza. Arriva così a conoscere il tessuto bifacciale, ovvero quello usato per la copertura dei camion, da un lato rosso e dall’altro blu. Lo sottopone ad un lavaggio estremo utilizzando la tecnica dello “stone washed” e inventa così un nuovo tessuto la “Tela Stella”.

Per chi non lo sapesse lo stone washed è una pratica utilizzata soprattutto con il denim per renderlo vissuto, invecchiato e più morbido. Si inseriscono nelle macchine da lavaggio chili di pietra pomice, si esegue un lavaggio a circa 60 gradi per una o due ore. Il risultato sarà un tessuto più chiaro e morbido, dall’aspetto vissuto.

 

Con il tessuto così creato dà vita ad una collezione di sette giacche. Ma lo stile è poco affine alla C.P. Company brand di cui all’epoca era il designer, così lo stilista decide di dar vita ad una sua casa di moda, Stone Island appunto, scegliendo come logo la Rosa dei Venti. Il nome scelto per il brand prende ispirazione dai romanzi di Joseph Conrad in cui le parole più usate sono proprio roccia e isola. Massimo Osti mira in queste sue creazioni alla funzionalità. Prende spunto dal mondo militare e della marina per creare qualcosa di unico e pratico. L’uomo Stone Island sarà un capitano di venture del XXI secolo.

È con l’arrivo di Carlo Rivetti che il brand spicca il volo. Il cognome è ben noto nel panorama italiano della moda. Infatti Giovanni Battista fu il primo macchinista cardatore dell’industria tessile italiana. Il figlio Giuseppe per migliorare la colorazione della lana iniziò a tingere direttamente le pecore prima della tosatura. Il nipote Silvio, nonché padre di Carlo, importò l’abito a misure teoriche, quindi le taglie, in Italia. Rivetti dalla metà degli anni Novante è al timone della casa di moda, con lui Stone Island è diventato un vero impero che ora conta un gruppo di designer sparso per il mondo in cerca di idee sempre nuove e innovative.

Previous Story

LADY GAGA LANCIA “HAUS LABS” . LA NUOVA LINEA DI MAKE UP SARÀ IN VENDITA IN ESCLUSIVA SU AMAZON.

Next Story

L’uomo sulla luna: tutte le collaborazioni di Nasa per il cinquantesimo anniversario dell’allunaggio

Latest from Street-ita

SUPREME & STONE ISLAND

Supreme collabora con l’italianissimo brand Stone Island per una release che verrà rilasciata