SQUID GAME, LA SERIE COREANA CHE CONQUISTA NETFLIX

3 mins read
Start

Per la prima volta è una serie coreana a conquistare il pubblico Netflix mondiale, Italia compresa (nonostante ancora non sia doppiata). Stiamo parlando di Squid Game disponibile sulla piattaforma dal 17 settembre. Infatti dagli USA all’Italia, dove ha superato la terza stagione di “Sex Education”, il k-drama giorno dopo giorno ha scalato le classifiche fino a raggiungere, a piccoli passi,  il gradino più alto del podio. E se lo merita tutto. Ma perché Squid Game (tradotto: Il gioco del calamaro) è la serie da vedere? Quella di cui parlare con gli amici, la serie con cui arrabbiarsi davanti a uno schermo, la storia insieme alla quale riflettere sui temi importanti ? Perché mette in luce, nelle sue nove puntate una più bella dell’altra, tutto il bello e il brutto dell’umanità.

La trama è particolare. Un gruppo di concorrenti a corto di soldi deve superare una serie di prove, ispirate ai classici giochi dell’infanzia, per accaparrarsi un montepremi milionario. Ma chi non supera le varie fasi del gioco viene brutalmente ucciso dai sorveglianti, armati di pistola. Uno scenario distopico, creato per il sollazzo dei facoltosi “VIP”.

Le tute rosse dei sorveglianti mascherati ricordano “La Casa di Carta”, ma negli snodi della storia si possono rintracciare elementi anche di altri titoli molto conosciuti: da “Hunger games” a “Black mirror”, con un tocco di “Takeshi’s castle” nelle scenografie dei vari giochi.

Il regista Hwuang Dong-hyuk in un’intervista a “Variety” ha spiegato: “Volevo scrivere una storia che fosse un’allegoria o una fiaba sulla società capitalista moderna, qualcosa che ritraesse una competizione estrema. In un certo modo come l’estrema competizione della vita. Ma volevo che i personaggi fossero come quelli che incontriamo nella vita vera. Visto che i giochi sono molto facili da capire, gli spettatori potranno focalizzarsi sui personaggi piuttosto che farsi distrarre dalle regole”.

Infatti proprio i personaggi hanno un ruolo importantissimo nella serie. Ognuno di loro ha una caratterizzazione e un ruolo talmente definito e ben inserito nella trama da non poter essere sostituito o cambiato con nessun altro volto, voce o tipo di personalità. Con Squid Game ci si diverte, si inorridisce, ci si commuove ma, soprattutto, ci si fa un esame di coscienza talmente profondo da portarselo dietro per giorni. È una serie che riesce a dare uno scossone all’animo umano con una potenza così inaspettata e imponente da lasciare il segno.

Squid Game spinge a indagare su cosa conta davvero nella vita. Ci fa vivere una triste ma dolce nostalgia. Ci ricorda quanto sia bello e importante tornare a “giocare” insieme e condividere il tempo con le altre persone. E se questo era il suo intento, possiamo dire che ci è riuscita alla perfezione. 

Previous Story

LA COLLABO TRA GUCCI E HOT WHEELS

Next Story

PICCO NELLE VENDITE VANS GRAZIE A SQUID GAME

Latest from News

GLI NFT DI STRANGER THINGS

Netflix ha collaborato con Candy Digital per produrre una serie di oggetti da collezione NFT di Stranger Things. La prima raccolta