LA PASSERELLA DI TOM FORD IN STILE ANNI ’90

Tom Ford colpisce ancora. In occasione della NYFW 20/21, il designer ci ha proposto in passerella gli anni ’90 tra look e beauty.
In molti hanno visto nella sfilata non soltanto richiami agli anni ’90 ma soprattutto un forte richiamo al suo momento d’oro quando stava nella casa di moda fiorentina Gucci, dove come direttore creativo nella maison, rilanciava il brand alle stelle, con i suoi abiti dalla femminilità super sexy e le sue celebri campagne.
Oggi come allora, con un mix di stile tra completi in velluto viola o azzurri abbinati alle camice in raso o alle mollette per capelli in stile Gwynet Paltrow. Le giacche maculate abbinate ai top e alle gonne, le longuette in jeans patchwork con l’orlo svasato, e perfino la vita bassa.

Ad assistere al grande ritorno del decennio in front row il mondo della musica come le star di Hollywood (facilitati dal fatto che la sfilata non si è svolta a New York come di consueto, ma a Los Angeles, proprio in previsione con gli Oscar 2020, articolo qui), come Renee Zellweger, candidata come Miglior Attrice per Judy, Jennifer Lopez, Demi Moore con la figlia Rumer Willis, Kate Hudson, Miley Cyrus con il fidanzato Trace Cyrus, Lisa Bonet con il marito Jason Momoa, Ciara, Billie Lourd. Ma non solo, vi era l’ inluencer Chiara Ferragni e il marito Fedez, Kris Jenner e la figlia Kylie Jenner e ovviamente l’ immancabile direttrice di Vogue America, Anna Wintour.

La canzone che ha chiuso lo show accompagnando una languida Bella Hadid vestita d’argento, era Killing Me Softly del Fugees dell’ anno 1996.
Qui sotto una gallery di alcuni look: