LA MAGICA NOTTE DEGLI OSCAR 2020

Si è tenuta ieri sera a Los Angeles, la sera più magica dell’ anno: gli Oscar 2020. Una sera all’ insegna del mondo dello spettacolo ove le celebrità Hollywoodiane sono state premiate per la loro bravura artistica, ma non solo. Con grande sorpresa per tutti, quest’ anno per la prima volta è stato premiato nella categoria “Miglior film”, un film coreano. Il trionfatore è  Parasite” di Bong Joon-ho, vincendo 4 statuette per Miglior Film, Miglior regia, sceneggiatura originale, film internazionale. È la prima volta che un film non in inglese vince il premio principale, battendo persino “Joker” che partiva con ben 11 nomination. 

Altri premi sono stati per 1917 vincendo 3 Oscar, dueJoker che partiva favorito con 11 nomination, assegnati a Joaquin Phoenix per “Miglior attore” e per la “Colonna sonora”. Renee Zellweger ha vinto come “Miglior attrice protagonista” per Judy mentre Brad Pitt per C’era una volta… a Hollywood, e Laura Dern per Storia di un matrimonio hanno vinto come “Non protagonisti”. Le Mans ’66 ha vinto 2 premi. A una statuetta si sono fermati: Jojo Rabbit, Piccole donne, Judy, Toy Story, Bombshell, Rocketman.

Grandi sconfitti soprattutto The Irishman: 10 nomination, zero Oscar.
Sul red carpet Natalie Portman sfoggia l’abito con cappa Dior Haute Couture che omaggia (letteralmente) le registe NON nominate all’Oscar quest’anno. I loro nomi ricamati in oro. Mentre Spike Lee omaggia Kobe Bryan, il giocatore di basket/eroe americano scomparso nell’incidente d’elicottero con la figlia Gianna. Smoking viola e giallo, come la maglia del giocatore, e suoi numeri. In sala la partenza era stata all black e musicale, per compensare la minoranza di candidati afro-americani a 1 soltanto e il ringraziamento di Charlize Theron, per i vincitori di il “Miglior trucco” per Bombshell. Da lacrime l’ esibizione di Billie Eilish che canta Yesterday, mentre spalle scorrono le immagini dell’In Memoriam. Tutti gli hollywoodiani e non solo che ci hanno lasciato quest’anno, da Kobe Bryan fino a Kirk Douglas.

MIGLIOR FILM: Parasite
MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA: Renee Zellweger, Judy
MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA: Joaquin Phoenix, Joker
MIGLIOR REGISTA: Bong Joon Ho, Parasite
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Laura Dern, Storia di un matrimonio
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Brad Pitt, C’era una volta… a Hollywood
MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE: Parasite di Bong Joon Ho (Corea del Sud)
Qui sotto una galleria con i look migliori del Red Carpet: