DA FINE & RARE, I DISTILLATI PIÙ RARI D’AMERICA

4 mins read
Start

Nel 2017, dopo la prima avventura con la Flatiron Room, Tommy Tardie ha aperto Fine & Rare a Murray Hill. Un luogo che con gli anni si è consolidato come destinazione per avventure culinarie di alto livello abbinate a cocktail particolari e curati in modo impressionante. Infatti come una sorta di vantaggio per gli esperti, Fine & Rare ha lanciato un “menu segreto”, disponibile solo su richiesta, e questo offre cocktail e cibo opulenti e accattivanti. Insieme anche a una selezione di rari liquori vintage.

Tommy Tardie

Ma torniamo ai cocktail. Il più eccitante dei tre cocktail con il “secret menu”, è il White Star Line. Prende il nome dalla compagnia di navigazione che gestiva il Titanic, è la bevanda infatti presenta un “iceberg” di meringa allo champagne al centro, insieme a una spolverata di fiocchi d’oro. Forse un tributo ai passeggeri benestanti della sfortunata crociera. È realizzato con rum Appleton 21 anni e Delord Bas-Armagnac 25 anni, insieme al succo di pompelmo e di limone e un oleo saccharum di cannella, arancia e limone handmade. Una versione affascinante di un cocktail tropicale che mescola estate e sapori invernali.

Il secondo che merita essere citato è il cocktail The Light as a Feather. Una combinazione di tre whisky Glenfiddich, abbinato ciascuno a un uovo di quaglia in salamoia che evidenzia il sapore. Per completare il viaggio verso lo Speyside, viene preparata anche una scodella di zuppa di cock-a-leekie fortificata con Glenfiddich. Tuttavia, la bevanda più sorprendente è una vodka martini chiamata From Russia With Love. È realizzato con una vodka siberiana distillata da orzo maltato e Lillet Blanc al posto del vermouth, è guarnito con un cucchiaio di caviale Beluga. Le note salmastre giocano magnificamente sulla freschezza della vodka e sulla leggera dolcezza del Lillet.

Per gli appassionati di distillati vintage, sono disponibile alcune delle più rare etichette di whisky americani dagli anni Quaranta agli anni Sessanta. Vi è il bourbon Old Grand Dad di 6 anni imbottigliato nel 1963; I.W. Harper bourbon di 7 anni imbottigliato nel 1968; Bourbon di 6 anni Kentucky Tavern imbottigliato nel 1953; e, cosa più intrigante, una segale della famosa distilleria di bourbon Four Roses, imbottigliata negli anni ’40.

Ad accompagnare i distillati, c’è l’esperienza culinaria americana condita da un menu appetitoso, realizzata dall’Executive Chef Philip Sireci. Abbiamo ad esempio ravioli di burrata cotto su carta forno con olio al tartufo e servito in un brodo di funghi; uno stravagante abbinamento surf-and-turf carico di tartufo chiamato Land and Sea, con un filetto di manzo Wagyu e chele di aragosta in camicia, ciascuna cotta in una salsa al tartufo, insieme a una patata croccante immersa nell’oro commestibile; per concludere uno straordinario dessert al cioccolato progettato per assomigliare a un fungo porcino, fino al suolo di cioccolato e all’erba di zucchero filato su cui poggia.

Fine & Rare richiama la vecchia New York. Dai divani Chesterfield in stile anni ’40/’50, alla carta da parati Art Déco, alle finestre dei cassieri vintage provenienti dal vicino Grand Central Terminal. Situato in una strada tranquilla vicino alla Morgan Library & Museum, questo sofisticato covo di liquori, trasuda glam e divertimento. Il tutto accompagnato da esuberanti performance live di spettacoli jazz. Per alcuni potrebbe apparire “fuori luogo” un locale cosi nel 2021, ma è perfetto se volete sentirvi come in una scena stile Peaky Blinders.

Fine & Rare
9 E 37th St, New York, NY 10016, Stati Uniti
Telefono: +1 212-725-3866

Previous Story

BISTROT 64, LO STELLATO A PORTATA DI TUTTI

Next Story

LA PARTNERSHIP STONE ISLAND E NEW BALANCE

Latest from Ristoranti a New York