/

BARBIE INSPIRING WOMEN. LA MATTEL AGGIUNGE ALTRE DUE EROINE ALLA COLLEZIONE.

4 mins read
Start

Se non vi è mai venuto in mente di visitare il profilo instagram ufficiale di Barbie, vi consigliamo di andare a dare un’occhiata. Noterete che anche la storica industria delle bambole più famose del mondo, ha scelto di stare effettivamente al passo con i tempi cominciando a ragionare in maniera più concreta e stimolante sui ruoli e le fisionomie femminili da proporre.

La serie di Barbie “inspiring women” era stata lanciata l’anno scorso, per la precisione, il 6 marzo, giorno internazionalmente dedicato alle donne, con l’intento di rendere omaggio alle figure femminili che hanno segnato la storia con i loro meriti, i loro atti di intraprendenza e di intelletto e, di conseguenza, di influenzare positivamente le piccole consumatrici.

Ad inaugurare la serie di bambole della Mattel sono state le Barbie tributo all’artista Frida Kahlo, ad Amelia Earhart, la prima aviatrice donna ad attraversare in volo da sola l’Oceano Atlantico e alla matematica e fisica statunitense Katherine Johnson.


Da quest’anno a loro si uniscono la Barbie astronauta Sally Ride e la Barbie attivista per i diritti civili Rosa Parks.

Le conquiste di queste due figure femminili, come quelle delle loro “colleghe”, rappresentano indimenticabili esempi di coraggio ed emancipazione. Prima donna (e la più giovane) americana ad aver viaggiato nello spazio a soli 32 anni, nel 1983, Sally Ride si imbarcò sullo Space Shuttle Challenger per una missione spaziale di sei giorni con il compito di lavorare con il braccio robotico per aiutare a posizionare dei satelliti. Ha viaggiato nello spazio una seconda volta un anno dopo, facendo di nuovo la storia come la prima donna americana a viaggiare nello spazio due volte.

Il nome di Rosa Park si è conquistato un posto nei nostri libri di storia, grazie al suo gesto piccolo ma potentissimo: nel 1955 a Montgomery, in Alabama, la donna afroamericana viene arrestata dopo essersi rifiutata di cedere il proprio posto sull’autobus a un passeggero bianco. Questa “mossa”, scatenò nei giorni seguenti un boicottaggio degli autobus durato più di un anno rappresentando un momento chiave nel movimento per i diritti civili e nella lotta contro la segregazione razziale.

Tutte le Barbie della serie “Inspirating Women” sono vendute insieme al «materiale informativo che spiega il contributo di queste donne alla società, perché le ragazze possano essere ispirate dalle loro storie, giocando».

“You can be anything” e “Girls need more role models” sono solo alcuni degli slogan con cui l’azienda americana sta cavalcando l’onda del pink power per ispirare bambine e ragazze in vista del loro futuro.

M.C. F.

Previous Story

TENDENZE CAPELLI PER L’ESTATE 2019: LE TRECCE

Next Story

LA SICILIANITÁ A TAVOLA CON I MORI

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi