ALEXANDER WANG RISPONDE ALLE ACCUSE

3 mins read
Start

C’è stato un nuovo sviluppo nella vicenda che vede protagonista il designer americano Alexander Wang e le accuse di molestie sessuali mosse nei suoi confronti. Le accuse avevano iniziato a circolare lo scorso dicembre, prima su TikTok e in seguito su Instagram. Qui Diet Prada era diventato il primo media del settore a parlare della vicenda. Ma gennaio, in un’intervista al Guardian, Wang aveva negato qualsiasi tipo di accusa, ritenendole “grottesche e prive di fondamento”. Ma oggi sembra aver cambiato versione.

Ieri Wang ha infatti postato una dichiarazione inaspettata su Instagram. Nel post si legge: “Diverse persone si sono fatte avanti per sollevare accuse contro di me, per miei comportamenti passati. Supporto il loro diritto di farsi avanti e di raccontare la propria storia, ho ascoltato con attenzione quello che avevano da dire. Non è stato facile per loro raccontare le loro storie, e mi pento di essermi comportato in un modo che gli ha causato dolore. Nonostante non siamo d’accordo su alcuni dettagli delle nostre interazioni personali, voglio dare un buon esempio e usare la mia visibilità e la mia influenza per incoraggiare gli altri a riconoscere comportamenti nocivi e dannosi. Nella vita si impara e si cresce, e ora che ho imparato la lezione farò meglio“.

La dichiarazione di Wang segue di poco un articolo del New York Magazine che aveva dato spazio ad altri racconti che descrivevano molestie e abusi perpetrati da parte del designer. Nonostante Diet Prada e testate come BoF e The New York Times seguano la vicenda dall’inizio, la storia non ha avuto un impatto così profondo sull’industria della moda.

Wang, molto conosciuto anche per gli after party e la vita notturna legata la suo brand, è legato da rapporti di amicizia di un certo calibro: Top model, influencer, attori, cantanti. Il meglio dello show biz mondiale. Ma in questi mesi, nessuna di queste persone ha voluto commentare la vicenda, che hanno preferito ignorarla. Nonostante le stesse, sono state le prime a manifestare solidarietà e impegno per i movimenti Time’s Up e #MeToo.

Dieci degli uomini che hanno raccontato la propria esperienza con Wang hanno deciso di farsi rappresentare da Lisa Bloom. La rinomata avvocato di Los Angeles in passato ha rappresentato Harvey Weinstein, e anche l’ex presidente Trump.

Avvocato Lisa Bloom

Previous Story

BLINDING LIGHTS ENTRA NELLA STORIA DELLA BILLBOARD

Next Story

DIOR SFILA ALLA REGGIA DI VERSAILLES

Latest from News

I NUOVI AIRPODS APPLE

Durante l’ evento Unleashed di Apple lunedì, il gigante della tecnologia ha presentato ufficialmente la