VALENTINO, LA COLLEZIONE RESORT 2021

2 mins read
Start

Valentino opera una purificazione formale per la sua collezione Resort 2021, puntando su un ascetismo estetico in cui la bellezza si svela attraverso l’essenzialità. I capi creati da Pierpaolo Piccioli sono geometrie tessili che espansione in maniera naturale sul corpo, con proporzioni fluide e armoniose che tramutano lo spazio fisico in una tela su cui proiettare la propria immaginazione.
Le consistenze dei tessuti vengono stravolte attraverso la fotografia. Seta azzurra ricamata viene fissata al suolo dall’acqua del mare che ne bagna i bordi, mentre una tunica in denim è alleggerita dalla potenza di una folata di vento fittizia. Materici sono gli accessori, solidi e tattili, con fiori, fiocchi, borchie in pelle o paglia che si disseminano sulle Atelier Bag e sulle Atelier Shoe, elemento che enfatizza l’heritage artigianale della maison. I cappelli sono creati in collaborazione con Borsalino, riportando alla mente a visioni cinematografiche di vacanze italiane.

 

A presentare una collezione intrisa di astrazione concettuale e di semplicità rarefatta è Mariacarla Boscono, musa del Direttore Creativo, immortalata in un contesto rurale di piante, muri in pietra e sprazzi marini, in una conversazione intima con la macchina fotografica che in ogni scatto conserva il ricordo di una giornata fra amici.

 

In uno pseudo minimalismo che esalta la qualità del dettaglio, la collezione Resort 2021 di Valentino è un invito a cogliere la bellezza di una sfumatura piuttosto che di una balza, la sensazione del tessuto fra i polpastrelli al posto della visione psichedelica di un ricamo, concependo l’abbigliamento come la base di partenza per un mondo di infinite possibilità.

Previous Story

LA NUOVA DONNA CHANEL È PUNK

Next Story

VALENTINO OF GRACE AND LIGHT

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi