SUPREME NYC HA VINTO LA BATTAGLIA LEGALE

1 min read
Start

In un nostro articolo di Luglio, vi avevamo spiegato la battaglia legate che Supreme NYC stava combattendo in Europa. Perché a differenza degli Stati Uniti, il brand newyorchese purtroppo non era registrato come brand nel nostro continente. Fino ad oggi. Pare infatti che dopo due anni, Supreme ha ottenuto la registrazione del proprio trademark in sede europea, presso l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale.

Come riportato da Pambianconews, la registrazione ufficiale è giunta lo scorso 27 agosto ed è stata confermata in via definitiva a ottobre. Una battaglia legale che si intrecciava con l’acquisizione da parte di Vf corp, gruppo a capo già di Vans, The North face e Timberland, per 2,1 miliardi di dollari.

Ora finalmente il proprietario James Jebbia può tornare a respirare. Supreme NYC ad oggi conta 432 registrazioni di marchi in 126 giurisdizioni, tra cui Stati Uniti, Italia, Spagna, Regno Unito, Francia, Giappone, Cina, Hong Kong, Taiwan, Singapore, Australia, Russia, Turchia ed Emirati Arabi Uniti. Questa serie di registrazioni del marchio ottenute in sede Ue, potrebbe aprire la strada all’apertura di negozi esclusivi in tutto il mondo. E noi speriamo che dopo quelli di NY, Brooklyn, Los Angeles, Parigi, Londra, Giappone, arrivi uno in Italia, come si vocifera da tempo.

La registrazioni del marchio ha così scoraggiato i vari tentativi dei contraffattori di rivendicare la proprietà di marchi locali di Supreme.

Previous Story

C'È SEMPRE UN HAPPY END. ANCHE PER BARNEYS

Next Story

HANNO VINTO PEOPLE OF THE YEAR 2020...

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi