MIU MIU CRUISE 2020 L’HIPPODROME D’AUTEUIL SI TRASFORMA IN PASSERELLA

in Fashion News

Luglio è iniziato con una delle sfilate più scenografiche degli ultimi tempi.  Ad accogliere lo spettacolo messo in scena da Miu Miu è stato lo storico Ippodromo di Parigi che dal 1873 ospita i più prestigiosi tornei ippici della capitale francese. L’Hippodrome d’Auteuil è stato adattato da AMO per l’occasione.  Sulla tribuna l’architetto Rem Koolhaas ha posizionato una passerella in legno creando una balconata utile sia come passerella che come osservatorio.
Il fil rouge estetico della sfilata sono gli anni Settanta.


Miuccia Prada ha così commentato i suoi 51 look: “C’è un gioco sul conservatorismo, camuffato attraverso il glamour e il divertimento. È il mio modo di fare politica attraverso la moda”.
Lo show è iniziato con una vera corsa ippica commentata da un esperto telecronista britannico attento alle evoluzioni di cavalli e fantini. Si è poi proseguito con la sfilata, per finire con un party super esclusivo a cui hanno partecipato celebrità di spicco.
Ma vediamo insieme alcuni dettagli dei 51 look proposti dalla casa di moda italiana.


Partiamo dalle maniche, le vere protagoniste di questa sfilata, rigorosamente a sbuffo e molto voluminose. Non solo camicie ma anche mini dress in paillettes metalliche con grandi maniche drappeggiate arricchite da cristalli.
Bermuda a vita alta in pelle o in tessuto finestrato, shorts con i risvolti, lunghe gonne a colonna abbinati a shirt con profondi e sensuali scolli a V.
Dress con stampe floreali o richiami al mondo dell’ippica. Maglie a righe per rimanere in tema francese vista la scelta della città.


Lo stile Seventies della location lo ritroviamo nei trench in pelle, nei giubbini in cuoio e nei top multicolor all’uncinetto. Per non dimenticare le maxi zeppe in sughero e le flatform coloratissime e luccicanti che completano i look.
Per le giacche maschili sono stati usati tessuti tipicamente inglesi e hanno ampie spalline anni ’80.  Non sono di certo passati inosservati i maxi cappelli. Grandi, doppi, vistosi, stravaganti hanno reso gli outfit più spiritosi.


Più che una semplice sfilata è stato un vero e proprio spettacolo, dall’atmosfera tranquilla e rilassata.
Un mix di idee innovative, glamour e bon ton che indosseremo la prossima primavera.

Le ultime da

Vai a Top