LA NUOVA BIRKIN È REALIZZATA CON LE VERDURE

3 mins read
Start

La Birkin è una delle borse più ambite degli ultimi decenni. Il primo modello è stato disegnato nel 1984 per Jane Birkin. L’attrice inglese, durante un volo Parigi-Londra era seduta accanto a Jean-Louis Dumas, presidente di Hermès. Si era lamentata di non riuscire trovare una borsa adatta alle sue esigenze di giovane madre. Così Dumas, con la sua creatività e il suo intuito, aveva disegnato per lei la prima Birkin. Una borsa rettangolare capiente, duttile e spaziosa, con un profilo levigato e cuciture a punto sellaio e con, in più, uno spazio dedicato al biberon. Negli anni la famiglia Birkin di Hermés si è ampliata con altri modelli come la Faubourg, la Cargo e la Shadow.

Ed ora arriva la versione vegetale della celebre borsa che, vi diciamo subito, non è in vendita! Le Birkin di Hermés fatte di verdura sono una creazione artistica del designer statunitense Ben Denzer. Denzer ha creato queste incredibili borse utilizzando veri asparagi, foglie di cavolo e fette di cetriolo. La maison francese ha condiviso le foto delle Birkin interamente realizzate in verdure sul proprio account Instagram. Il vero peccato è che queste tre piccole opere d’arte, dopo qualche giorno di conservazione (immaginiamo in frigo), siano destinate a deperire!

Designer grafico originario del Kansas, Ben Denzer ha studiato architettura e arti visive a Princeton, prima di lavorare come designer di copertine di libri all’interno del Penguin Art Group. È noto per essere il curatore del progetto di arte concettuale Ice Cream Books, dove abbina romanzi classici e titoli contemporanei ad allettanti gelati.

Comprare una borsa Hermès è difficilissimo. Non basta avere i soldi, esistono liste d’attesa e sistemi di prenotazione. Insomma, Hermès è la borsa “esclusiva” per eccellenza. Per questo è diventata protagonista di molte creazioni artistiche più o meno provocatorie. Come non ricordare quando si è trasformata in un paio di sandali Birkenstock. In quel caso l’azienda francese non era stata direttamente coinvolta. Nel caso delle opere “vegetali” dell’artista Denzer invece c’è stato l’assenso di Hermès,. L’azienda nel postare le foto sul suo profilo ha scritto: “Godetevi la deviazione, mentre la classica borsa di Hermès ispira l’arte buona da mangiare“.

Si tratta di una semplice provocazione o un “messaggio in codice” sul fatto che le prossime borse di lusso saranno vegane? Hermès sta già sperimentando materiali alternativi alla pelle per andare incontro ai clienti più sensibili al tema della sostenibilità. A marzo aveva realizzato una borsa ottenuta dai funghi. La prossima sarà con gli ortaggi?

Previous Story

NETFLIX E JENNIFER LOPEZ NUOVI ALLEATI ?

Next Story

LA PRIMA COLLEZIONE MODA FIRMATA FERRARI

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi