MASCHERINA STREET STYLE, O QUASI

3 mins read
Start

Anche Nike scende in campo per dare il proprio contributo durante l’emergenza covid-19. Lo Swoosh ha reso noto  infatti, che le proprie fabbriche hanno riconvertito parte della produzione al fine di realizzare schermi protettivi integrali per il volto e occhiali integrativi (PAPR)  da destinarsi al personale sanitario.

Nike utilizzerà parte del materiale che viene correntemente usato per la realizzazione di scarpe ed abbigliamento, e che per le sue caratteristiche si presta ad essere riadattato, per la creazione di dispositivi di protezione individuale certificati anti covid-19.
La generosa risposta di Nike aiuta a infondere un ulteriore livello di fiducia negli agli operatori sanitari, che potranno così svolgere il loro lavoro in assoluta sicurezza”, ha affermato il dott. Miko Enomoto, professore associato presso la School of Medicine della Oregon Health and Science University. Uno Stato, quello dell’Oregon, che ha visto tra l’altro la nascita dell’azienda di footwear.
Anche la New Balance ha seguito l’esempio di Nike e le loro fabbriche già stanno collaborando con le strutture mediche locali con l’ obiettivo di realizzare fino a 100.00 unita settimanali nelle loro sedi nel Maine e nel Massachusetts, nel pieno rispetto delle linee di conformità FDA. Inoltre  il team di ricerca e sviluppo è già all’opera per la realizzazione di  camici da lavoro, dispositivi per la protezione degli arti ed altri elementi essenziali per la protezione individuale.

 

Ma a produrre mascherine sarà anche la Apple. Tramite un video postato su Tweeter, il CEO di Apple Tim Cook ha annunciato la discesa in campo di Apple per la realizzazione di mascherine da distribuirsi ai medici americani. La società Apple Computer Company, ha sviluppato inoltre un nuovo prodotto, definito per ora solo come “face shield”, già ribattezzato sul web iShield, che sarà prodotto ogni settimana in un milione di unità e servirà a proteggere gli operatori che lavorano a stretto contatto con i pazienti affetti da coronavirus.

Il face shield realizzato in plastica, è facilmente trasportabile e può essere assemblato per diventare funzionale nel giro di due minuti. Un tipo di protezione molto adatto e che può essere indossato anche per lunghi turni ospedalieri, senza segnare il viso come i dispositivi di protezione attualmente in dotazione.  “Per Apple questo è prodotto realizzato con un amore e gratitudine, un contributo per vincere insieme una battaglia che sarà lunga e difficile“, ha detto Cook.

Previous Story

RICAGNO : DALL’ARGENTINA A MILANO PER CELEBRARE L’ITALIA

Next Story

LA BOX LOGO XXXL DI SUPREME

Latest from News

GLI NFT DI STRANGER THINGS

Netflix ha collaborato con Candy Digital per produrre una serie di oggetti da collezione NFT di Stranger Things. La prima raccolta