LA SVOLTA STREETWEAR DI GIVENCHY

3 mins read
Start

Matthew M.Williams,  il 34enne designer dietro l’etichetta cult 1017 ALYX 9SM – noto semplicemente come Alyx – è il nuovo direttore creativo della casa parigina Givenchy ed ha  annunciato il suo nuovo ruolo in un modo che si adatta alla sua generazione – con una nota vocale sull’account Instagram di Givenchy . “È stato il sogno di tutta la mia vita arrivare a questa posizione, ed è davvero surreale finalmente la mia occasione sia arrivata”, ha dichiarato
Sidney Toledano, CEO della società madre di Givenchy LVMH, ha commentato in modo molto  più tradizionale affidandosi ad un comunicato stampa. “Credo che la sua singolare visione della modernità sarà una grande opportunità per Givenchy per scrivere un nuovo capitolo con forza e successo“.

Williams, che è bianco, ha anche affrontato, anche se non direttamente, le proteste sulle disuguaglianze razziali all’interno del fashion system che hanno occupato le pagine dei giornali nelle ultime settimane, e che sono state talmente tanto incisive da cambiare le regole di assegnazione degli Academy Awards, come vi abbiamo detto in anteprima nel nostro articolo.  Ha detto che il suo successo è stato “agrodolce perché viviamo in tempi senza precedenti e l’augurio migliore ed il mio impegno personale va per creare cambiamenti positivi, sia all’interno del settore dove lavoro che nel mondo ” 
Nel 2020, i designer ai vertici dei marchi di moda restano incredibilmente bianchi. Virgil Abloh, amico di Williams e designer di Off-White e Louis Vuitton dal 2018, è un’eccezione notevole. E comunque in riferimento alle proteste veementi che sono seguite all’omicidio di George Floyd, ha mantenuto , almeno inizialmente, una posizione neutrale molto criticata.

La scelta di Williams per Givenchy ha il sapore di una nuova partenza , uno stile sicuramente molto diverso rispetto alla stylist che lo ha preceduto. Il designer, è associato ad una estetica e ad un’impronta “streetwear”, che si ispira alla cultura hip-hop e al design funzionale. Piuttosto che al romanticismo di Clare Waight Keller, Williams è più vicino al lavoro di Riccardo Tisci , ex direttore artistico di Givenchy, che ora è a Burberry. Tisci, durante il suo mandato di 12 anni a Givenchy, ha portato in passerella moltissimo streetwear,  felpe con cappuccio e scarpe da ginnastica.

Williams è un designer autodidatta e ha lavorato con musicisti tra cui Lady Gaga e Kanye West prima di fondare Alyx nel 2015. Il suo marchio di fabbrica è la roller coaster belt  che ricorda  le cinture di sicurezza usate sulle montagne russe nei parchi di divertimento, e lo stylist  include regolarmente dettagli usati nel motociclismo o l’escursionismo. Uno stile lo streetwear che continua a non conoscere flessioni. In un rapporto del 2019, Price Waterhouse Cooper ha stimato che il mercato vale quasi 145 miliardi di sterline nelle vendite e questo potrebbe portare un significativo aumento del fatturato per Givenchy, proprio andando alla conquista dei millenials e della generazione Z, che dovrebbero rappresentare almeno la metà degli acquirenti di lusso entro il 2025.

Previous Story

"GUCCI OFF THE GRID" DI ALESSANDRO MICHELE

Next Story

STUSSY ABBRACCIA IL MONDO WORKWEAR

Latest from News

GLI NFT DI STRANGER THINGS

Netflix ha collaborato con Candy Digital per produrre una serie di oggetti da collezione NFT di Stranger Things. La prima raccolta