IL BUSINESS MILIARDARIO DELLE FALSE NIKE

4 mins read
Start

Il business dei falsi rimane un vero problema per The Swoosh. Nike è infatti il brand più contraffatto al mondo. Questo quanto emerge da un report del 2019 realizzato dall’Organization for Economic Cooperation and Development. E dopo due anni le cose non sono ancora cambiate.

L’azienda di Beaverton è ancora in alto mare per quanto riguarda la risoluzione di questo problema, nonostante ora pare stia iniziando a prendere provvedimenti molto seri. Nike e Converse hanno infatti fatto causa a 589 siti web e a 676 account social che vendono prodotti fake per fermare il loro business.Gli imputati, che non hanno alcuna affiliazione con Nike o Converse, hanno tentato di capitalizzare sulla popolarità dei nostri marchi producendo e commercializzando prodotti contraffatti ed etichettati falsamente come Nike o Converse“. Si legge in una nota rilasciata dalla società. Una mossa che probabilmente riuscirà a diminuire la quantità di merce falsa presente sul mercato ma che, con grandi probabilità, non riuscirà ancora una volta a porre fine a questa piaga.

Infatti negli ultimi anni Nike è stata oggetto di numerosi incidenti di contraffazione su larga scala. Nel 2019, un documento non sigillato sulla sicurezza interna ha rivelato che la dogana americana, la US Customs and Border Protection, ha sequestrato $472 milioni di false calzature Nike e Louis Vuitton. Lo stesso anno, le autorità di L.A./Long Beach Seaport hanno confiscato oltre 14.000 paia di Air Jordan contraffatte per un valore stimato di 2,2 milioni di dollari. Nel 2018, una squadra di contraffattori con sede a New York è stata sorpresa a contrabbandare più di 300.000 paia di Air Jordan negli Stati Uniti, per un valore stimato di 73 milioni di dollari. Il gigante delle sneaker ha una storia ben documentata di difesa aggressiva dei suoi marchi.

Ma sapete come mai il brand più desiderato del 2020 è così soggetto alla contraffazione? Semplice, non solo grande è la richiesta da parte del pubblico, una spiegazione potrebbe arrivare anche dall’interesse che ultimamente le case d’asta hanno verso le sneakers Nike. A luglio 2019, la casa d’aste più famose al mondo Sotheby’s, ha venduto il modello Nike “Moon Shoe” per 437.500 dollari. A maggio 202o ha registrato invece un prezzo mai raggiunto prima per un paio di sneakers. Le Nike Air Jordan conosciute come “The One”, indossate da Michael Jordan nella prima stagione di Nba con i Chicago Bulls, sono state vendute per 560 mila dollari. 

Nike “Moon Shoe”

Più recentemente, ad agosto 2020, la casa d’aste Christie’s, ha venduto un paio di Nike Air Jordan 1 per ben 615 mila dollari. Sono state indossate da Jordan il 25 agosto 1985 in un memorabile match di esibizione organizzata da Nike a Trieste. Il re del basket ha affondato la palla in canestro così forte da rompere il tabellone. La scarpa sinistra ha ancora un pezzo di vetro incastonato nella suola rossa.

Ultimo ma non per importanza, la serie tv “The Last Dance” su Netflix. Ha portato ancora più attenzione sulla figura di Michael Jordan e sull’immagine dei Bulls, facendo schizzare alle stelle tutti i prezzi memorabili a loro legati. 

Previous Story

IL NON FASHION SHOW DI VETEMENTS

Next Story

L'OPERA D'ARTE PIÚ COSTOSA AL MONDO

Latest from Street-ita

SUPREME & STONE ISLAND

Supreme collabora con l’italianissimo brand Stone Island per una release che verrà rilasciata