Vestiti Escada Paris
/

ESCADA, TI AMO DA SEMPRE MA ORA TI AMO DI PIÙ

3 mins read
Start

Ed eccomi di ritorno da Parigi, dove ho fatto una vera e propria full immersion in uno brand del mio cuore: Escada. Ho visitato il loro show room, ho conosciuto lo staff, ho provato mille outfit… e ovviamente ho perso definitivamente la testa per loro. Due parole chiave: sport e luxury. Per me è un’accoppiata geniale. Ed è proprio questo il marchio di fabrica di Escada, uno degli aspetti più affascinanti e originali del suo linguaggio. Questa fusione tra mohair e tessuto tecnico, stile sartoriale e vocazione teens. Uno stile posh fresh. Adoro la loro palette di sfumature agrumate: arancio, giallo limone, rosa pompelmo. Ma anche rosa caustico e rosso fuoco. Quale brand oggi sa conquistarvi con queste nuance? Colori super vividi, inusuali, assoluti, che richiedono freschezza e modernità per essere indossati. E anche un pizzico di audacia nell’abbinamento.

A ispirare la main line è la figura androgina ed elegantissima di Isabella Rossellini (la figlia della stupenda Ingrid Bergaman). Mentre per la linea Escada Sport la musa ispiratrice è la regista Sofia Coppola, vero guru della moda, ma sempre dietro le quinte, una diva da jeans camicia e pianelle (sì, ma che jeans, che camicia, e che pianelle!). L’hanno definita una delle donne più glamour di Hollywood: ditemi che avete visto il suo film su Maria Antonietta, tutto macarons e musica elettronica… è il Top. Escada è come lei: classica e sofistica, trendy e casual. Vi sembra un mix impossibile? Basta dare un’occhiata alla collezione Sport per perdere letteralmente la testa. È pensata soprattutto per noi ragazze che amiamo tenerci in forma con eleganza. Le tute e i blazer sono un bijoux. Si trovano anche pantaloni di velluto, eleganti e super comodi, con cui potete andare a prendere l’aperitivo ma anche fare una bella corsetta. Geniale.

I tessuti, pur garantendo alte prestazioni tecniche, non perdono mai di vista l’obiettivo principale, che è lo stile. Stupende anche òe scarpe da ginnastica tipo Superga, ma con la suola più alta. Vabbè, lo avete capito: perdermi nelle creazioni di Escada è stata un’esperienza stimolante, gioiosa, direi quasi indimenticabile. Complice Parigi, l’arco di Trionfo a due passi, la gentilezza dello staff e la guida impareggiabile di Villy Giovaniti-Smyrliadis, che cura la comunicazione per la maison. Una donna incantevole e piena di calore, che spero di rivedere prestissimo. Grazie Escada. Ti amo da sempre ma ora ti amo di più.

Outfit Maria Vittoria Cusumano
Previous Story

TIME TO ROCK

Dettaglio di una giacca Fay
Next Story

FAY RILANCIA IL 4 GANCI IN EDIZIONE LIMITATA

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi