BATTUTA ALL’ASTA LA FORMULA DI EINSTEIN

2 mins read
Start

La lettera con l’equazione più famosa al mondo (E = mc²) è stata battuta all’asta per 1 milione e 243 mila dollari. Albert Einstein, il genio del​la Teoria della relatività, scrisse di proprio pugno il cimelio indirizzato al fisico Ludwik Silberstein. Correva l’anno 1946 e il fisico tedesco, in risposta al collega, documentava l’equivalenza massa-energia. La lettera è scritta interamente in tedesco e riporta la data 26 aprile.

La lettera di una pagina, in tedesco, è l’unico esempio scritto a mano dell’equazione di proprietà privata. Questo quando dichiarato dalla casa d’aste di Boston, RR Auction, che ha finalizzato la vendita. “Alla tua domanda – scrive Einstein, premio Nobel per la Fisica nel 1921 – la risposta può essere la formula E = mc² senza alcuna erudizione“. Il fisico tedesco continua: “Se ‘e’ è l’energia del tuo sistema che consiste in due masse, ‘e0’ l’energia delle masse, quando si avvicinano ad una distanza infinita allora il difetto di massa del sistema sarà e0 – e / c2″ (dove con c è indicata la costante velocità della luce nel vuoto)“.

Tuttavia l’offerta di chiusura è stata una cifra notevolmente superiore al previsto. L’Associated Press riporta che il vicepresidente esecutivo della casa d’aste, Bobby Livingston, ha detto che il pezzo doveva essere venduto per qualcosa vicino a $400.000. Ma gli archivisti dell’Università ebraica di Gerusalemme e dell’Einstein Papers Project hanno dichiarato che esistono solo tre esempi noti dell’equazione rivoluzionaria di Einstein. E cosa più importante, nella sua stessa calligrafia.

La lettera è stata venduta da uno dei discendenti di Silberstein e faceva parte dei suoi archivi personali. La rarità dell’oggetto ha fatto sì che la lettera fosse soggetta a una guerra di offerte.

Previous Story

LA NUOVA ERA DI JEAN-PAUL GAULTIER

Next Story

CONVERSE ACCUSATO DI PLAGIO

Latest from News

GLI NFT DI STRANGER THINGS

Netflix ha collaborato con Candy Digital per produrre una serie di oggetti da collezione NFT di Stranger Things. La prima raccolta