UCRAINA, GLI STILISTI LAVORANO PER L’ESERCITO

3 mins read
Start

La resistenza ucraina è anche una vera e propria sinergia di talenti, menti creative che , ognuna nel proprio ambito di competenza, danno il proprio contributo per il Paese.

A riferirlo è il quotidiano Kyiv IndependentMentre gli stilisti internazionali erano impegnati a sfilare alle settimane della moda di Milano e Parigi, gli stilisti ucraini realizzavano  abiti ed uniformi per la guerra. 

Dopo l’invasione russa i designer ucraini hanno scelto di utilizzare le proprie abilità e professionalità per realizzare giubbotti mimetici, tute, stivali da guerra e perfino giubbotti corazzati.

Un esempio? Lo stilista Serge Smolin, proprietario del brand Idol. Dopo essere fuggito da Kiev, presa di mira dall’artiglieria e dai missili russi, Smolin è arrivato a casa dei suoi genitori nell’Ucraina occidentale. Smolin si è immediatamente recato al posto di blocco militare più vicino per vedere cosa serviva. Avevano bisogno di qualcuno che sapesse  tessere reti mimetiche. La nuova squadra di Smolin, che comprendeva la sua famiglia e l’artista Serge Payet, ha trovato rotoli di stoffa a casa e si è messa al lavoro. “Scherziamo sul fatto che stiamo realizzando ‘macramè’ per la nostra nuova collezione”, ha detto Smolin al Kyiv Independent.

Il famoso marchio di scarpe Kachorovska noto per le sue scarpe comode, eleganti e convenienti, ha convertito la produzione nella realizzazione di stivali di combattimento.

Diversi marchi di moda, come Nebesite (foto sopra) e Frolov, realizzano  di giubbotti antiproiettile per supportare le forze armate e la difesa territoriale. Il tutto realizzato a nostre spese. Il budget del brand che avevamo preparato per la primavera e la prossima collezione invernale” ha detto al Kyiv Independent Tanya Mogila, designer di Nebesite. L’armatura è stata distribuita alle persone a Irpin, Kiev e al posto di blocco dell’autostrada Zhytomyr.

“A nostre spese, il budget del marchio, che avevamo preparato per la primavera e la prossima collezione invernale è stato riconvertito”, ha detto al Kyiv Independent Tanya Mogila, designer di Nebesite. I giubbotti sono stati distribuiti alle persone a Irpin, Kiev e al posto di blocco dell’autostrada Zhytomyr. 

I prezzi dei materiali sono aumentati dall’inizio della guerra, con il costo della realizzazione di un giubbotto che è salito a circa $ 190. I soldi vengono spesi per il tessuto, le lastre di metallo e gli stipendi per le sarte che stanno facendo i gilet sotto i bombardamenti.

L’Ucraina atraverso il suo Ministero inoltre ha lanciato da poco la vendita di NFT per finanziare la resistenza

Previous Story

SHEIN ALLA CONQUISTA DEL MONDO

Next Story

KANYE WEST LASCIA COACHELLA

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi