/

TENDENZA PRIMAVERA ESTATE 2019: TORNA LA TIE-DYE FEVER!

3 mins read
Start

Le passerelle non mentono! Tra le ultime tendenze che hanno strizzato l’occhio al passato, torna anche quella del Tie-dye. Sono tantissimi i brand dell’high fashion che hanno portato in sfilata questa coloratissima fantasia per la stagione primavera-estate 2019: Dior, Stella McCartney, MSGM, Proenza Schouler, Prada e N’21 sono alcuni dei nomi più noti che hanno reinterpretato questo trend con nuove tecniche e sapienti lavori di styling.

Con tempismo più che prevedibile, anche i colossi del fast fashion e i marchi con fasce di prezzo più accessibili, da Asos a Bershka e così via, ci offrono la possibilità di riempire il nostro guardaroba con coloratissimi indumenti tie-dye.

Senza allontanarci troppo dal Fashion System, anche le star sembrano adorare la filosofia e l’effetto visivo che caratterizzano questo stile, come ci ha recentemente dimostrato Taylor Swift che è salita sul palco del iHeartRadio Wango Tango con un total look tie dye e sneakers arcobaleno, per celebrare e difendere i diritti della comunità LGBT.

In effetti, questa ondata tie dye sta coincidendo felicemente con il pride month e sta contribuendo a trasformare il mese di Giugno nel mese del colore, della libertà espressiva e dei movimenti giovanili, aspetti che sono storicamente legati a questa fantasia.

5244407600_2_1_8
model-natalie-westling-walks-the-runway-at-the-r13-show-news-photo-1029374580-1548930404
model-walks-the-runway-at-the-prada-ready-to-wear-fashion-news-photo-1041676784-1548930798
mccartney-s19-020-1560269469
ccf62ac6eaf3340f71026f739b5e2bf960fc3eb7
GettyImages-1133874090(1)
mccartney-s19-065-1560269469
Paris Fashion Week Spring/Summer 2019
6688016501_2_6_1
8342183050_2_2_1
8342183050_1_1_1
4391902050_2_2_1

Il motivo “tie & dye” (letteralmente “annoda e tingi”) prende il nome dalla sua tecnica di tintura, che risale a periodi storici molto più remoti di quelli che possiamo immaginare. Pare infatti che questa modalità di colorazione degli abiti esistesse già presso le civiltà precolombiane e che col tempo si sia diffusa contemporaneamente presso tribù africane, indiane e in Giappone, dove tecniche di tintura affini a questa nacquero all’incirca verso l’ottavo secolo.

Dalle sue origini il tie-dye ha tratto e mantenuto tutta la sua aurea mistica e psichedelica, ma a renderlo famoso sono stati indubbiamente gli anni ’60. Nonostante una sua innegabile ricomparsa nella moda degli anni’90, sono proprio gli anni della subcultura hippie e delle rivolte giovanili ad aver reso lo stile tie-dye carico di tutta la simbologia che gli viene attribuita tutt’oggi: vivacità, energia, creatività, sregolatezza e imprevedibilità. D’altronde delle macchie di colore su un tessuto annodato che danno esito a risultati ogni volta diversi, unici e irripetibili non possono che essere l’emblema di una moda libera di esprimersi e di evolversi.

Previous Story

NIKE PER STRANGER THINGS CAPSULE COLLECTION

Next Story

CARA DELEVIGNE PER BALMAIN

Latest from Fashion

GUCCI REGALA STELLE

Stasera, in occasione del fenomeno astronomico detto Superluna di Sangue, ossia un’eclissi