OLIMPIADI 2020 TOKYO RIMANDATE

2 mins read
Start

È ufficiale, le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono stati rimandate. Nonostante la fiamma olimpica sia stata accesa qualche giorni fa e nonostante l’opposizione del Giappone, paese ospitante, la dichiarazione rilasciata lunedì pomeriggio da parte di Dick Pound, membro del Comitato Olimpico Internazionale è molto chiara: “Sulla base delle informazioni fornite dal CIO, il rinvio è stato deciso“, ha detto Pound in un’intervista telefonica. “Non sono ancora state determinate le tempistiche, ma i giochi non inizieranno il 24 luglio“.
Pound, 78enne membro canadese del CIO da più di dieci anni, ha affermato che i giochi saranno probabilmente spostati nel 2021, e ulteriori i dettagli saranno discussi e resi noti nelle prossime quattro settimane. Del resto la diffusione del coronavirus aveva interrotto le procedure di qualificazione olimpica oltre ad avere gravemente compromesso i regimi di allenamento, spingendo gli atleti e le federazioni di tutto il mondo a chiederne il rinvio. Il Canada aveva già puntualizzato la non partecipazione dei suoi atleti , azione che probabilmente sarebbe stata seguita da altri paesi.
I leader sono stati d’accordo comunque sul fatto che i Giochi di Tokyo possano rappresentare un faro di speranza per il mondo durante questi tempi difficili, pertanto è stato concordato che la fiamma olimpica rimarrà in Giappone e che i Giochi manterranno il nome di Giochi Olimpici e Paraolimpici di Tokyo 2020.
Una grande sconfitta che vede Tokyo rimandare le Olimpiadi per la seconda volta nella storia. La prima volta accadde a causa della Seconda Guerra Mondiale.
I giochi olimpici si sarebbero dovuti svolgere dal 24 luglio 2020 fino al giorno 9 agosto 2020.